Contenuto principale

informativa-Stext

veg-Stext

olistica-Stext

ludica-Stext

ESOTERISMO E MAGIA TRA I PIATTI COLORATI DE "LA ZUCCALLEGRA"

Locali Bio a misura d'uomo.

Articolo di Alessandra Verducci
Fonte: http://www.leidonnaweb.it/benessere/cucina/item/461-zuccallegra-ricetta-arancini.html

la-zuccallegraLungo una stradina di Bracciano, tra piccole case tipiche di uno storico paese, c’è un portoncino con una finestrella sulla sinistra. A guardarlo per la prima volta, da fuori, questo carinissimo locale sembra un’abitazione privata, ma una luce, non troppo accesa, illuminando soffusamente il nome, La Zuccallegra, toglie ogni dubbio. E già da qui, ti rendi subito conto che l’apparire, per la Zucca, poco conta e il farsi notare è certamente traslato nel più interessante farsi scoprire. Conoscere Lia, chef-VEGetariANA, e rimanere a parlare con lei fino a tarda sera, è stata una piacevolissima scoperta ed esperienza. Il locale è piccolino, colorato di arancione e pieno di zucche. I posti a sedere sono 20 e Lia non ama fare “turnazioni”.

I suoi ospiti sono tutti speciali ed è normale che, sia a pranzo sia a cena, rimangano con serenità seduti a tavola per tutto il tempo che desiderano. Anche qui, fortunatamente, tutto va oltre le pesanti e ormai stantie leggi economiche del solo guadagno e la qualità, dunque, supera di gran lunga la quantità. L’esoterica Lia ha aperto questo magico posticino il 15 giugno 2011, durante il periodo di luna piena, come tiene a sottolineare lei stessa.

Ottima cuoca da sempre, prima di fare della sua cucina Veg un mestiere, ha proposto per alcuni anni sani prodotti bio nel suo negozio, oggi chiuso. Parte di quel negozio, però, l’ha poi portato e allestito lungo una parete del ristorante ed è possibile, quindi, anche ora, andarla a trovare solo per farsi consigliare ezuccallegra-bio acquistare qualcosa di diverso e genuino da riportare a casa. Da Lia la materia prima è quasi tutta biologica, quasi, perché parte delle verdure le prende in un piccolo mercato contadino, ideato da Genuino Clandestino, dove si trovano solo prodotti di stagione e rigorosamente coltivati da “veri” contadini. Lia fa la spesa anche al mercato locale di Bracciano cercando, però, di sapere sempre da dove arrivano i prodotti messi in vendita sui banchi.

Comunque, a La Zuccallegra frutta e verdura sono a Km0, le birre artigianali e i vini, sapientemente curati dal socio intenditore Claudio, tutti biologici e senza solfiti. Il menu è giornaliero e spesso cambiato dal pranzo alla cena. I piatti, inventati sul momento e decisamente abbondanti, arrivano sulla tavola pieni di colori e allegria. Lia lo ripete spesso: ”Il cibo che servo è una forma di comunicazione e quello che desidero è comunicare allegria. I miei piatti devono far ridere”. Capite bene che le premesse sono ottime per passare una serata mangiando, bevendo e sorridendo con il cuore.

Ed io ho sorriso parecchio quando la gentilissima Lia ha portato sulla tavola, apparecchiata per due, con calici di vino rosso, candela e carte divinatorie Wicca, i coloratissimi Arancini de La Zuccallegra, un piatto buonissimo e di certo colorato. E’ il piatto che Lia mi ha proposto di suggerirvi, con la certezza di portare sulla vostra tavola molta allegria.

 

Ristorante "LA ZUCCALLEGRA"
via Girolamo Tamburi 9 (vicino al Castello Orsini)
00062 Bracciano, Roma
Prenotazioni: 393.1588184
Indirizzo mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.