L'Isola di Veg (25/26/27 Maggio 2018)
Aspetti etici, salutistici e culturali in grado di cambiare il mondo
Area Conferenze
Conferenze e workshop, con biologi, medici, nutrizionisti, ricercatori e addetti ai lavori
Degustazioni Bio
Ristorazione vegana, crudista, alcalina e street food
Area Olistica
Attività olistiche gratuite ed incontri con operatori specializzati nelle diverse discipline
Rispetto per tutti gli Animali
Associazioni Antispeciste e Animaliste
Area Ludica
Progetti ludico-educativi per bambini, laboratori, attività ricreative a contatto con la natura
Showcooking
Laboratori del Gusto - Vegan & Raw Food
Ecologia
Educazione Ambientale, Sostenibilità e rispetto per la Natura...

L’approccio nutrizionale proposto da NutrirelaSalute™ si basa sulle evidenze emerse dalla ricerca scientific internazionale riguardo alle proprietà salutari degli alimenti e alla loro capacità preventiva verso numerose patologie. Tale approccio di alimentazione preventiva, è stato pensato dalla fondatrice di NutrirelaSalute™, Sabina Bietolini, ed è stato denominato PrEVeg™: Preventivo a Esclusiva base Vegetale. In base all’alimentazione PrEVeg™, NutrirelaSalute™ fornisce programmi nutrizionali personalizzati per raggiungere/mantenere il peso forma e piani alimentari bilanciati per ogni età, inclusi: gravidanza, allattamento, svezzamento fisiologico, età scolare, adolescenza, menopausa, senescenza.

Pubblicato in Go Vegan!

maialino baubaudi Alessandra Verducci

C’è un paradosso alla base delle nostre abitudini alimentari.
Mentre proviamo sdegno all’idea di mangiare carne di cane, gatto o delfino, nulla ci impedisce di addentare carne di mucca, maiale, pecora o pollo. Perché facciamo questa discriminazione?
Anche la mucca e il maiale sono esseri senzienti, che provano quindi emozioni e sentimenti, proprio come il cane, il gatto e il delfino.
Eppure, la costrizione innaturale della mucca e del maiale negli allevamenti lager e la loro successiva soppressione a fini alimentari non ci turba, non tanto quanto ci sconvolgerebbe stipare migliaia di cani e gatti all’interno di una struttura al solo scopo di macellarli per poi mangiarli.

Pubblicato in Etica Animalista
Pagina 2 di 2

NOTA! Questo sito utilizza cookies per la profilazione.

Continuando con la navigazione accetti implicitamente il loro uso. Per saperne di piu'

Approvo